Corso per Educatore per l’infanzia

L’Educatore   per   l’infanzia   è   impegnato   nell’attività   di accudimento  e animazione  rivolta  a bambini, e  famiglie,  in strutture residenziali e semiresidenziali (comunità per minori, soggiorni-vacanza, reparti ospedalieri), servizi e interventi socio-educativi per l’infanzia, e la famiglia (servizi educativi e ricreativi territoriali per il tempo libero, centri ricreativi e aggregativi, animazione estiva del tempo libero), servizi socio-educativi per la prima  infanzia.

Svolge  attività  di  sostegno  alla  genitorialità: interventi  con/per  le  famiglie  nella  scuola  e  nei  servizi  o direttamente sul territorio.

L’Educatore per l’infanzia progetta e realizza, anche con la collaborazione di altre figure professionali, iniziative  culturali,  ricreative  ed  espressive  finalizzate  alla socializzazione, allo sviluppo delle potenzialità di crescita del bambino, allo sviluppo delle capacità creative e relazionali ed alla promozione di percorsi di autonomia.

Requisiti d’accesso

Per l’accesso al corso di formazione di Educatore per l’infanzia è richiesto il diploma di scuola superiore.

 Durata del corso

Il corso di Educatore per l’infanzia ha  una durata di 600 ore (360 ore di teoria e di esercitazioni e 240 ore di tirocinio).

Competenze da acquisire

  1. Analisi ed interpretazione dei bisogni del bambino, promuovere il benessere psicologico e relazionale:
  • impostare l'adeguata relazione socio-educativa, adottando comportamenti in sintonia con i bisogni psicologici e relazionali del bambino, compreso il sostegno affettivo ed emotivo
  • sostenere lo sviluppo delle potenzialità di crescita del bambino, delle capacità creative e relazionali, al fine di promuoverne i percorsi di autonomia presso strutture residenziali e/o semiresidenziali
  • stimolare le capacità espressive e psicomotorie del bambino attraverso attività ludico-ricreative e favorendo lo sviluppo delle abilità inespresse
  • adottare comportamenti idonei alla prevenzione/riduzione del rischio professionale, ambientale e dei bambini assicurare l'adeguatezza, la funzionalità e la idoneità degli ambienti di accoglienza del bambino per favorirne lo sviluppo psico-fisico
  1. Progettare, organizzare e realizzare percorsi idonei ad attivare e sviluppare la capacità creativa e relazionale dei bambini:
  • progettare la strutturazione degli spazi e dei tempi di gioco
  • programmare l'utilizzo dei materiali pedagogici - educativi e organizzarne la fruizione
  • progettare, organizzare e realizzare interventi di animazione e gioco per bambini
  • progettare e realizzare laboratori artistico - manuali (ex grafico-pittorico; tattile; musicale; ecc)
  • programmare metodi di osservazione e valutazione delle attività svolte e dei risultati conseguiti
  1. Promuovere il senso di appartenenza ad una comunità di soggetti, famiglia, scuola, centri ricreativi ed aggregativi
  • favorire processi di partecipazione attiva e promuovere percorsi di autonomia individuale e di costruzione del sé
  • gestire i rapporti tra struttura e famiglia (es. supporto all'inserimento; informazioni sulle attività svolte dal bambino; condivisione di strategie educative; ecc)
  • identificare e prevenire i comportamenti a rischio del bambino;
  • programmare strategie e metodi orientati a modificare meccanismi e situazioni che favoriscono il disagio
  • promuovere l'acquisizione del senso di appartenenza ad una comunità di soggetti per proteggere dal disagio e per prevenirlo
  • promuovere attività ed occasioni di aggregazione con famiglie, gruppi informali, gruppi di interesse ed associazioni
  1. Comprendere il linguaggio dei bambini, stimolare l’esploratività e lo sviluppo della conoscenza numerica
  • comunicare con il linguaggio del bambino
  • stimolare l’esploratività
  • utilizzare strumenti informatici e multimediali per favorire l'apprendimento delle nuove tecnologie
  • stimolare lo sviluppo della conoscenza numerica pre - verbale e verbale